Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Puoi andare in pensione con 30 anni di contributi ma solo se hai completato altri due requisiti

La pensione con 30 anni di contributi versati è senza dubbio una soluzione che diversi lavoratori possono sfruttare per andare in pensione anche nel 2024. La misura da utilizzare si chiama APE sociale ed è stata confermata nel 2024 dall’attuale Esecutivo.

Con questa misura 30 anni di contributi possono bastare purché si rientra in determinate categorie previste per questo autentico scivolo. Ma come si fa ad andare in pensione con l’APE sociale nel 2024 e con solo 30 anni di contributi versati?

Lavoro gravoso, invalidi ma non solo, ecco i beneficiari dell’Ape sociale

L’APE sociale è una misura destinata esclusivamente a quattro particolari categorie di lavoratori. Non tutti sanno però come si può sfruttare questo anticipo. Infatti, puoi andare in pensione con 30 anni di contributi con questa misura, ma non sempre questa carriera basta. L’APE sociale è destinata agli invalidi, ai caregiver, ai disoccupati e agli addetti alle mansioni gravose. Per questi ultimi iniziamo con il dire che 30 anni di contributi versati non sono sufficienti. Infatti, ce ne vogliono almeno 36. Per le altre tre categorie invece è proprio la soglia di 30 anni di contributi previdenziali versati quella utile. Naturalmente bisogna rispettare anche altre condizioni. Una che potremmo definire generica. perché per tutti, a prescindere dalla categoria di appartenenza tra le 4 prima citate, servono almeno 63 anni e 5 mesi di età. E poi per ogni singola categoria è necessario rispettare altre condizioni aggiuntive.

Puoi andare in pensione con 30 anni di contributi ma solo se hai completato altri due requisiti

Puoi andare in pensione con 30 anni di contributi, completando anche almeno 63 anni e 5 mesi di età e poi? La domanda è di quelle che riguardano tanti lavoratori che si avvicinano alla misura. Per esempio, il grado di invalidità che serve per andare in pensione a quella età e con questa carriera contributiva non può essere inferiore al 74%. Il parente disabile bisognoso di assistenza deve avere i benefici della Legge 104. E poi serve che il richiedente l’APE sociale come caregivers, abbia iniziato la convivenza e l’assistenza con il parente stretto disabile da almeno 6 mesi. Invece per il disoccupato è necessario prima di tutto aver percepito la NASPI e poi averla percepita per intero. Nulla da fare quindi per chi ha solo lo status di disoccupato ma non ha preso la NASPI a prescindere dal motivo di questa mancanza.

Impostazioni privacy