Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Quanto conviene lavare i piatti in lavastoviglie rispetto a farlo a mano? La differenza è sorprendente

Il termine economia viene dalla parola greca oikos, ovvero casa. Già gli antichi insomma avevano colto che lla gestione delle nostre risorse inizia dalla razionalizzazione delle spese domestiche.

Ogni giorno operiamo scelte che condizionano l’entità delle nostre bollette: lasciare acceso il termosifone, oppure attivare spesso il forno, ovviamente, ha delle conseguenze economiche a fine anno. Potemmo quindi chiederci se si consuma di più lavando le nostre stoviglie aprendo il rubinetto oppure affidando l’intero processo alla tecnologia. Non si tratta solo di fare economia domestica. SI tratta anche di considerare alcuni elementi ulteriori, quali lo spreco d’acqua (un male per l’ambiente e per le nostre tasche) e di tempo. È chiaro che anche l’investimento di una lavastoviglie ha dei costi. Ed allo stesso modo lo ha l’acquisto di liquido, sale e brillantante. Oppure delle cosiddette pastiglie, divenute ormai la tecnologia più diffusa per lavare piatti e bicchieri. Ma quanto conviene lavare i piatti in lavastoviglie? Basta fare alcuni semplici calcoli per scoprirlo.

Una comparazione tra carichi pieni a mano o a macchina

Le pastiglie sono pensate oramai per evitare la fase del risciacquo preventivo. D’altro canto, hanno un costo maggiore. C’è così chi propende per liquido, sale e brillantante. La scelta diviene sensata se facciamo cicli poco pieni, in quanto possiamo diminuire il quantitativo di prodotto inserito. Dovremmo però ricordare che questi liquidi potrebbero contenere tensioattivi e PEG: in questo caso l’impatto sull’ inquinamento risulta maggiore. Ad ogni modo, se notiamo che i prodotti utilizzati non comportano la necessità di fare lavaggi preventivi o risciacqui, la soluzione migliore è piuttosto chiara. Basta fare un rapido calcolo per renderci conto.

Secondo uno studio Bosh la differenza tra lavaggio e mano e con la macchina può raggiungere i 8.500 litri di acqua all’anno. Il calcolo è realizzato sulle necessità di una famiglia che compie circa 240 lavaggi all’anno. Possiamo però personalizzare il calcolo alle nostre esigenze. Basterà ricordare che l’acqua impiegata da una lavastoviglie moderna può scendere sotto i 10 litri a lavaggio. In generale, non dovrebbe superate i 15-20 litri. L’equivalente per un carico di stoviglie lavate a mano, invece, sarebbe di circa 60 litri: ben 50 litri di differenza. Utilizziamo il lavaggio eco ed il carico pieno per rientrare nell’impiego ottimale delle risorse.

Quanto conviene lavare i piatti in lavastoviglie? Basta fare alcuni semplici calcoli

Insomma, a seconda della tariffa a metrocubo che ci fornisce il nostro operatore all’interno dell’area in cui viviamo, possiamo poi semplicemente comparare il risparmio in termini economici. Non dimentichiamo che le tariffe dell’acqua sono normalmente calibrate su una soglia base di consumo che ha prezzi particolarmente abbordabili. Questa cifra è di circa 50 litri giornalieri di acqua a persona secondo il D.P.C.M del 13 ottobre 2016. Per questo è importante sempre specificare il numero esatto di residenti cui è applicata la tariffa. Oltre quel consumo, infatti, il costo a litro di acqua può variare anche di molto. Ma questo è disciplinato differentemente in ciascuna area geografica e da ciascun operatore.

Impostazioni privacy