Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Cosa rende così pregiati i confetti di Sulmona e dove acquistare i migliori: qui fai davvero il pieno di bontà

I confetti di Sulmona sono conosciuti in tutto il mondo. Originari della tradizione dolciaria araba sono oggi irrinunciabili per matrimoni e nascite.

Confetto deriva dal latino conficere e significa confezionato, preparato. Da qui la tradizione di regalare queste prelibatezze già in epoca romana per celebrare eventi importanti.

Dove trovare i confetti di Sulmona migliori
Curiosità sui confetti di Sulmona (Sulmonaoggi.it)

Il confetto non è sempre stato così come lo conosciamo oggi. Originariamente era mandorla ricoperta da un composto di miele e farina. Solo nel 1.400 d.C. si cominciò ad utilizzare lo zucchero per la produzione dei confetti proprio a Sulmona. In questa deliziosa cittadina dell’Abruzzo in provincia dell’Aquila si tramanda che la lavorazione sia iniziata per merito delle Clarisse del Monastero di Santa Chiara nel XV secolo componendo in modo artistico confettate di fiori, ghirlande, spighe complete di intrecci di seta e steli colorati.

Sulmona, dunque, è la più antica fabbrica italiana di confetti. La tradizione venne portata avanti da famiglie locali come quella di Bernardino Pelino. Nel 1783 fondò la sua fabbrica e da allora la ricetta dei confetti viene tramandata. Oggi, con la settima generazione, questa ricetta è entrata a far parte della lista delle Hénokiens, club delle aziende familiari Europee e Giapponesi con oltre 200 anni di storia.

Qualità eccezionale, la fabbrica Pelino nota anche ai reali d’Inghilterra

L’azienda è oggi sotto la guida di Mario Pelino e dei figli Alfonso e Olindo. Pur attualizzando la produzione hanno mantenuta alta la qualità del prodotto. La bontà dei confetti è nota anche all’estero, precisamente in Inghilterra. Il principe Harry e Meghan Markle hanno celebrato il Royal Wedding proprio comprando i confetti colorati Pelino proprio come tempo primo avevano fatto Carlo e Diana e in tempi più recenti William e Kate.

I confetti di Sulmona, da dove arriva la qualità
I confetti di Sulmona, da dove arriva la qualità (Sulmonaoggi.it)

Ma come sono fatto questi famosi confetti di Sulmona? C’è una mandorla intera sgusciata e pelata che viene ricoperta di sottili strati sovrapposti di zucchero. In base alla forma della mandorla si avrà una specifica forma del confetto. Le mandorle preferite sono quelle di Avola o quelle locali. Più sono sottili più lo strato di zucchero dovrà essere sottile per avere un sapore gustoso e intenso. La raffinatezza del prodotto deriva anche all’assoluta purezza dello zucchero che non viene mescolato con addensanti a basso costo.

Come si verifica la qualità del prodotto? Le confetterie di Sulmona consigliano di immergere il confetto in un bicchiere d’acqua. Solo un prodotto di qualità vedrebbe lo zucchero sciogliersi completamente senza lasciare tracce. Se si notassero depositi farinosi sul fondo, invece, significherebbe che il confetto è un falso.

Impostazioni privacy