Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Se vai in auto questa devi saperla, rischi la vita per questa truffa

Guidare un’auto comporta non solo attenzione al traffico e alle regole della circolazione stradale, ma anche consapevolezza dei pericoli meno evidenti, come le truffe.

Sia in movimento che in sosta, i guidatori possono essere bersagli di astuti imbrogli.

rischi grosso in auto
Rischio furto auto (SulmonaOggi.it)

Vediamo quali sono le truffe più comuni mentre si guida o si parcheggia l’auto e come difendersi da esse.

La truffa dell’urto fittizio e non solo…

Mentre state guidando potreste sentire un piccolo colpo sulla carrozzeria e subito dopo essere affiancati da un altro veicolo. Il conducente, che in realtà è un truffatore, vi intima di fermarvi mostrandovi un’ammaccatura sulla sua vettura e accusandovi di averlo urtato. Spesso il danno era preesistente o provocato appositamente dal malintenzionato che chiede del denaro per risolvere la situazione velocemente. In genere si è disposti a pagare per chiudere la questione senza coinvolgere l’assicurazione, il che potrebbe comportare un aumento della classe di merito e del relativo premio annuale. Tuttavia, se vi trovate in questa situazione, insistete per effettuare una constatazione amichevole dell’incidente; spesso di fronte a questa richiesta il truffatore desisterà.

furto auto rischi
Auto e rischio truffa (SulmonaOggi.it)

Durante una manovra di parcheggio potreste sentire un colpo e delle urla scoprendo poi una persona a terra dietro la vostra auto che asserisce di essere stata investita da voi. Il truffatore chiederà denaro per evitare l’intervento dei soccorsi medici ed eventualmente delle forze dell’ordine. È consigliabile chiamare i soccorsi nonostante le richieste del truffatore; solitamente alla prospettiva dell’arrivo dei soccorsi la finta vittima si alza e se ne va.

Questa particolare truffa avviene quando state guidando con un orologio al polso visibile dall’esterno: un motorino vi si avvicina rompendo o spostando lo specchietto laterale della vostra auto. Mentre siete distratti nel tentativo di sistemarlo, altri criminali sullo scooter approfittano per strapparvi l’orologio dal polso e fuggire velocemente. Se possibile, cercate di non togliere le mani dal volante né distrarvi con lo specchietto; se necessario parcheggiate prima in luogo sicuro prima di sistemare qualsiasi danno.

Le signore sono spesso vittime dopo aver fatto la spesa: mentre appoggiano la borsa sul sedile anteriore per poi caricare gli acquisti nel bagagliaio due malintenzionati entrano in azione – uno distraendo la conducente offrendo aiuto con i sacchetti mentre l’altro apre discretamente la portiera rubando quanto contenuto nella borsa lasciata incustodita sul sedile anteriore. Mantenete sempre vicino a voi oggetti personali o chiudeteli nel bagagliaio prima ancora d’iniziare a caricare gli acquisti.

Quando siete fermi per esempio a un semaforo con borse o zaino sul sedile del passeggero accanto a voi può capitare che qualcuno vi chieda informazioni abbassando il finestrino; questo momento viene sfruttato da complici che dall’altra parte aprono rapidamente la portiera rubando quanto possibile dal sedile accanto senza destar troppo sospetto fino alla loro rapida fuga immediatamente dopo il furto compìuto. È quindi consigliabile tenere sempre chiuse a chiave le porte dell’auto ed evitare quanto possibile lasciare oggetti personali in vista specialmente quando ci si ferma anche solo momentaneamente.

Attenzione ai servizi garage

Infine quando lasciate l’auto presso strutture come garage o parcheggi custoditi evitate specifiche su quanto tempo prevedete assentarvi soprattutto se possedete veicoli nuovi o particolarmente appetibili: esiste infatti il rischio che parti come batterie gomme oppure carburante possano venire sostituiti con pezzi usati oppure asportati attraverso metodi poco ortodossi.

Restate vaghi circa i dettagli relativi alla durata della vostra assenza riducendo così eventuali rischi legati alla permanenza del veicolo all’interno delle strutture predette.

Impostazioni privacy