Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Tapiro d’oro, sapete chi è stato il primo a riceverlo? Da non credere

Striscia la Notizia è un programma iconico, con tanti momenti che hanno fatto la storia della tv come quella della consegna del Tapiro d’oro. Ma chi è stato il primo a riceverlo?

La storia è davvero incredibile con degli spunti molto interessanti di riflessione.

Tapiro d'oro storico
Il primo storico Tapiro d’oro (ANSA) SulmonaOggi.it

Ma andiamo ad analizzare tutto più da vicino.

Il primo Tapiro d’oro della storia a Striscia la Notizia

La prima consegna ufficiale del Tapiro d’Oro risale al 26 novembre 1996 ed è stata effettuata da due figure iconiche dello show: Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti. Questa cerimonia inaugurale non solo ha stabilito una tradizione destinata a durare negli anni ma ha anche definitivamente consacrato il valore simbolico del Tapiro all’interno della cultura popolare italiana. Il primo destinatario fu il Pubblico Ministero di La Spezia Cardino, scelto per essere stato “attapirato” dopo aver visto sfuggire dalle sue mani importantissime inchieste giudiziarie.

Tapiro d'oro inviato
Valerio Staffelli e il Tapiro d’oro (ANSA) SulmonaOggi.it

Queste dinamiche dimostrano quanto profondamente Striscia la Notizia sia radicata nel tessuto sociale italiano attraversando con ironia tematiche spesso delicate ma necessarie alla costruzione di una società più consapevole ed equa.

La storia della trasmissione

Nel panorama televisivo italiano, i premi hanno sempre rivestito un ruolo di grande importanza, rappresentando un riconoscimento del talento e del lavoro svolto dai professionisti del settore. Tra questi, i Telegatti hanno segnato un’epoca, diventando simbolo di eccellenza e desiderio per molti. Personaggi come Pippo Baudo hanno lasciato il segno nella storia di questi premi, vincendo ben tre Telegatti come personaggio dell’anno. La sua figura è emblematica non solo per i successi ottenuti ma anche per l’umorismo e la leggerezza con cui ha sempre affrontato la sua carriera.

Nel 1991, un evento particolare ha arricchito ulteriormente il panorama dei premi televisivi italiani: il Gabibbo, un simpatico personaggio rosso amato dal pubblico di Striscia la Notizia, ha ricevuto dalle mani di Corrado Mantoni il Telegatto come rivelazione dell’anno. Questo momento ha segnato l’inizio di una nuova era per Striscia la Notizia che avrebbe presto introdotto uno dei suoi simboli più distintivi: il Tapiro d’Oro.

Valerio Staffelli si è distinto nel corso degli anni come uno degli inviati più coraggiosi e tenaci della televisione italiana. Con oltre 1500 Tapiri consegnati a personaggi pubblici “attapirati”, ovvero colti in situazioni imbarazzanti o dopo aver commesso errori professionalmente significativi, Staffelli ha trasformato la consegna del Tapiro d’Oro in un vero e proprio evento mediatico. Nonostante le numerose difficoltà incontrate durante queste missioni – tra cui aggressioni fisiche – Staffelli non ha mai perso il suo spirito ironico e provocatorio.

Il Tapiro d’Oro rappresenta molto più di un semplice premio; è lo specchio della società contemporanea che attraverso l’ironia mette in evidenza gli errori e le contraddizioni dei personaggi pubblicamente notori. Consegnare questo premio significa invitare alla riflessione su azioni ed eventuale comportamenti migliorabili, facendo leva sul senso critico dello spettatore.

Impostazioni privacy