Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

La stitichezza può portarti all’ospedale, ma c’è un trucco naturale per sconfiggerla

La stitichezza è un problema comune che affligge molte persone, causando disagio e difficoltà nella vita quotidiana.

Tuttavia, ci sono diversi modi per affrontare questa condizione e migliorare la regolarità intestinale. Il rischio, se il problema non si risolve, è di finire addirittura all’ospedale.

Rischi della stitichezza
Stitichezza e rischi (SulmonaOggi.it)

In questo articolo, esploreremo alcuni consigli utili per prevenire e gestirla.

Rischio ospedale per la stitichezza, soluzioni

Seguire questi consigli può notevolmente migliorare i sintomi associati alla stitichezza creando una routine salutistica personalizzata che include idratazione adeguata, alimentazione ricca di fibre, attività fisica regolare ed esercizi specificamente mirati al benessere intestinale.

Una corretta idratazione è fondamentale per mantenere una buona salute intestinale. Bere acqua durante il giorno aiuta a mantenere le feci morbide, facilitando il loro passaggio attraverso l’intestino. È importante evitare di bere troppo durante i pasti, poiché ciò può rallentare il processo digestivo e ridurre l’acidità gastrica, causando gonfiore addominale e costipazione.

stitichezza rischi
Soluzioni per la stitichezza (SulmonaOggi.it)

L’alimentazione gioca un ruolo cruciale nella prevenzione della stitichezza. Una dieta equilibrata che include una quantità adeguata di fibre aiuta a migliorare la conformazione delle feci e a promuovere movimenti intestinali regolari. Le verdure fresche, preferibilmente acquistate dal contadino e ben lavate prima del consumo, sono una fonte eccellente di fibre. Anche la frutta è molto utile non solo per il suo contenuto zuccherino e d’acqua ma anche perché la buccia contiene fibra solubile che favorisce l’attività dei batteri benefici nell’intestino.

L’attività fisica regolare è essenziale per stimolare il transito intestinale e prevenire la stitichezza. Non è necessario svolgere esercizi intensivi; anche camminare 15-20 minuti al giorno può fare una grande differenza nel migliorare la funzionalità intestinale.

Adottare una posizione corretta durante l’atto della defecazione può facilitare il passaggio delle feci. Utilizzare un rialzo sotto i piedi mentre si è seduti sul WC può aiutare a replicare la posizione accovacciata naturale dei nostri antenati, favorendo così un rilassamento dell’ampolla rettale e facilitando l’evacuazione.

Esercizi specifici per stimolare l’intestino

Esercizi in piedi: utilizzare lo squat come esercizio può essere molto utile per prepararsi alla defecazione. Aggrappandosi alla porta con le mani mentre si effettua uno squat profondo aiuta a simulare ulteriormente la posizione accovacciata ottimale per andare in bagno.

Esercizi distesi: gli esercizi da distesi mirano a rilassare la parete addominale e migliorano il transito del materiale fecale all’interno del colon. Movimenti di antiversione/retroversione del bacino combinati con torsioni possono stimolare efficacemente l’intestino.

Il movimento dinamico: la marcia sul posto o una leggera corsa sul posto possono avere effetti benefici sulla zona pelvica, contribuendo al rilassamento necessario prima della defecazione.

Squat dinamici: eseguire degli squat dinamici aumenta ulteriormente la maggior parte dei movimenti pelvici favorendo sia il tono muscolare sia lo stimolo intestinale necessario alla defecazione.

Impostazioni privacy