Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Cosa piantare nell’orto e sul balcone di casa a marzo per garantirsi un abbondante raccolto in primavera ed estate

Marzo sancisce il mese della primavera e l’inizio delle belle giornate. È arrivato il momento di pensare al proprio orto per garantirsi, in primavera e in estate, un’esplosione di verdura ed ortaggi. Vediamo cosa piantare anche sul balcone di casa.

Che meraviglia il mese di marzo! La natura comincia a risvegliarsi, l’aria profuma di fiori e le temperature diventano più miti. Marzo rappresenta un periodo cruciale per chi ama dedicarsi al giardinaggio e all’agricoltura. Un mese importante non solo per semine e trapianti, ma anche per preparare il terreno. Pianificare il lavoro è fondamentale per ottenere dei risultati eccellenti. Prima di seminare o trapiantare, devi assolutamente eliminare le erbacce. Le piante infestanti sono un vero pericolo per le coltivazioni. Potrebbero togliere loro i nutrienti utili per la crescita e anche lo spazio. Dedicati anche alla lavorazione del terreno per migliorare il drenaggio.

Cosa piantare nell’orto a marzo: legumi, ortaggi, verdure

Tra marzo ed aprile, è importante la coltivazione delle patate. Come procedere? Si creano dei solchi nel terreno, per poi inserire i tuberi (circa 10 cm di profondità). Le file vanno distanziate di 80 cm, per non accavallarsi. Ma marzo è il mese perfetto anche per piantare carote, cicorie, piselli, fagioli (più sensibili al freddo, meglio seminarli a fine marzo), ceci, aglio, cipolla, zucchine, ravanelli e le erbe aromatiche. Non dimentichiamo peperoni, melanzane e pomodori che però devono essere seminati in ambienti protetti. Questo per evitare che le piantine subiscano danni causati dalle ultime gelate.

Aglio e cipolla sul balcone di casa

Sai che aglio e cipolla possono essere coltivati anche sul balcone di casa? Iniziamo dalla cipolla. La scelta del vaso è fondamentale, meglio prenderne uno con la profondità e la larghezza di 30 cm. La cipolla predilige i terreni poco compatti e arieggiati, per evitare i ristagni. Posiziona due bulbi per vaso ad una profondità di 3 cm. Puoi lasciare il vaso in balcone, perché le cipolle hanno bisogno del sole. Anche l’aglio può essere coltivato in casa. Basta procurarti un vaso del diametro di 20 cm con un buon sistema di drenaggio. La scelta dei bulbi è essenziale, prendi quelli sani e non danneggiati. L’aglio predilige un terreno leggero, fresco e ben drenato. Pianta i bulbi ad una profondità di circa 5 cm e distanziali di 15 cm. Proprio come la cipolla, anche l’aglio ha bisogno di luce almeno per 8 ore al giorno. Modera le innaffiature per evitare i ristagni di acqua. Cosa piantare nell’orto e sul balcone di casa nel mese di marzo.

Impostazioni privacy