Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

In arrivo un nuovo Buono Ordinario del Tesoro a 1 anno per chi intende investire i soldi su prodotti garantiti dallo Stato

Le emissioni del Tesoro non si fermano nel corso dell’anno, e vanno avanti secondo un calendario già definito prima del suo inizio. Poi nel corso dei mesi si alternano grosso modo due circostanze. Primo, l’aggiustamento del tiro a seconda delle effettive necessità di cassa del Governo. Secondo, al lancio di emissioni speciali come quelle retail tanto care al piccolo investitore individuale.

Se ne è avuta una riprova l’ultima settimana di febbraio, quando c’è stato il debutto della terza serie del BTP Valore. Si è trattato di un bond a 6 anni di vita scissa in due trienni, ognuno dei quali con un proprio tasso nominale annuo. In particolare, il Tesoro paga il 3,25% lordo il 1°, 2° e 3° anno, poi la cedola (sempre trimestrale) passa al 4% lordo in ognuno dei successivi 3. Ora, per chi è persa questa emissione è in arrivo un nuovo Buono Ordinario del Tesoro a 1 anno per chi intende investire i soldi su prodotti garantiti dallo Stato.

Il Comunicato MEF in merito all’emissione del BOT

Con un Comunicato apparso sul sito istituzionale, il MEF ha annunciato l’emissione di un nuovo BOT e ha pubblicato il calendario per le operazioni di sottoscrizione. In generale, si tratta di titoli di Stato con durata a 3, 6 e 12 mesi, quindi molto più corte rispetto agli ordinari BTP. Questa caratteristica li fa rientrare tra gli strumenti di liquidità, nel senso che il loro tasso di “convertibilità” da titolo a denaro contante è molto elevato.

Un altro tratto distintivo dei BOT è che non hanno cedola considerata la breve vita, e per questo detti titoli zero coupon. Il guadagno deriva dal c.d. scarto di emissione, cioè dalla differenza tra il prezzo a sconto del suo lancio a mercato e il valore 100 di rimborso finale. Nel caso di compravendita del titolo durante la sua vita, il gain (o la perdita) deriverà dal differenziale tra prezzo di carico e quello di rivendita.

In arrivo un nuovo Buono Ordinario del Tesoro a 1 anno per chi intende investire i soldi su prodotti garantiti dallo Stato

Il nuovo BOT (1° tranche) ha durata di 365 giorni (1 anno), con data emissione e scadenza fissate, nell’ordine, al 14/03/2024 e alla stessa data del 2025. Il codice ISIN è ancora da attribuire, mentre l’ammontare offerto è di 7,5 miliardi di euro.

Il calendario per le operazioni di sottoscrizione sarà il seguente:

  • 11 marzo, oggi, è il termine per la prenotazione da parte del pubblico;
  • 12 marzo, alle ore 11.00 scade il termine di inoltro delle domande in asta. I BOT, infatti, sono posti all’asta secondo il meccanismo del’asta competitiva, in cui gli operatori fanno le loro richieste in termini di rendimenti;
  • 13 marzo, alle ore 15.30, è il termine del collocamento supplementare, la cui offerta è pari al 10% del valore nominale offerto nell’asta ordinaria;
  • 14 marzo è il giorno di godimento e regolamento del titolo.

Ricordiamo che al pari di tutti gli altri titoli del Tesoro anche i BOT godono della garanzia dello Stato e del regime fiscale agevolato. Non varia, invece, il taglio minimo di sottoscrizione, sempre pari a mille euro e reattivi multipli.

Impostazioni privacy