SULMONESE MULTATA DALLA POLIZIA PER AVER VIOLATO IL COPRIFUOCO

Esce dalla sua abitazione del centro storico di Sulmona durante il coprifuoco dopo che, nelle ore precedenti, era stata impegnata con la polizia ma viene multata proprio dagli agenti del commissariato mentre veniva accompagnata da un vicino di casa in via San Polo a riprendere l’auto. Protagonista dell’episodio è la madre del giovane sulmonese che nei giorni scorsi è stato arrestato e poi scarcerato nell’ambito di un’operazione antidroga. La donna è incappata nel controllo della polizia in servizio nelle ore del coprifuoco ed è stata fermata nel tragitto verso casa e multata per la somma di 373,34 euro. L’abitazione della donna, in centro storico, era stata accuratamente perquisita dai poliziotti e una volta concluse le operazioni di perquisizione la donna è uscita per recarsi in un parcheggio di via San Polo, a riprendere l’auto usata da uno dei figli e lasciata in sosta in quel parcheggio. Ad accompagnarla c’era un vicino di casa e ad entrambi è stata contestata la violazione delle norme anti-Coronavirus, che in ore di coprifuoco non consentono alcun spostamento salvo comprovati motivi di necessità. La donna ha contestato a sua volta la multa ed è probabile che sul caso sarà fatta chiarezza in sede giudiziaria.

190 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com