CASO SNAM ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, COMITATI: NIENTE STUDIO INGV

Nonostante le richieste di rinvio, la presidenza del Consiglio dei ministri ha tenuto ugualmente la riunione (in videoconferenza) sull’autorizzazione del metanodotto Sulmona-Foligno. “Ma si è trattato – affermano i comitati cittadini – di una riunione interlocutoria, considerata la ferma presa di posizione da parte dei Comuni di Sulmona e Pratola e della Provincia, per cui sarà convocato prossimamente un secondo summit. A pesare per questa decisione è stata la mancanza dello studio sismico dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Gli amministratori locali che hanno preso parte all’incontro – sostengono i comitati – hanno tutti ribadito l’importanza dello studio sismico, che non c’è, confermando il no alla realizzazione dell’opera. Lascia stupiti il comportamento della Regione che ha delegato a rappresentarla un funzionario che si è limitato a dire che il metanodotto è “strategico”, senza citare le tante delibere di contrarietà adottate dalla giunta D’Alfonso. Il Governo – concludono i comitati – continua a spalleggiare le richieste della Snam. E dunque, la battaglia va avanti”.

27 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com