VESCOVO E MEDICI CATTOLICI CONTRO IL DECLASSAMENTO DELL’OSPEDALE DI SULMONA

“Il più̀ profondo stupore e perplessità per quanto rappresentato nell’ultima bozza: “Reingegnerizzazione della Governance Sanitaria-Rete Ospedaliera 2019-2021”, vengono espressi dal vescovo Michele Fusco e dall’associazione Medici Cattolici Italiani, della Diocesi di Sulmona-Valva. “Proprio in questo delicato e triste periodo sanitario che ha reso evidente la fragilità̀, se mai ve ne fosse bisogno, del nostro Sistema Sanitario Nazionale viene fuori una bozza del governo regionale che comporta un ridimensionamento, rispetto alla precedente proposta, con il declassamento dell’ospedale di Sulmona da “Presidio ospedaliero I° Livello” a “Presidio ospedaliero di base”, determinando un impoverimento sul nostro territorio dei servizi sanitari primari pubblici” sottolineano il vescovo e i Medici Cattolici.
“Esprimendo fiducia nel governo regionale per una nuova definizione dei servizi sanitari pubblici che definisca l’Ospedale di Sulmona “Presidio ospedaliero I° Livello”, rimarremo comunque vigili chiedendo una forte volontà̀ di mobilitazione da parte di tutte le componenti interessate alla tutela del nostro territorio” concludono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *