BIANCHI AGLI EX ALLEATI: DOPO ANNI DI BATTAGLIE MI SONO SENTITA TRADITA

“Sapete tutti qual è la mia estrazione e la mia coerenza politica, per cinque anni sono stata all’opposizione dell’amministrazione Casini facendo dure battaglie a favore del tribunale e del punto nascita, portando alto il nome del centrodestra. Mai mi sarei aspettata di essere tradita e pugnalata dai miei compagni di viaggio”. Ha esordito così nel comizio di ieri, nel cortile di Palazzo San Francesco, il candidato sindaco della lista Direzione Sulmona, Elisabetta Bianchi, che ha lanciato frecciate velenose ai suoi ex compagni di partito accusandoli di aver fatto inciuci prima con i civici di Gerosolimo e poi con il centrosinistra.

“Pensavo – ha proseguito – che dimostrando lavoro, tenacia, abnegazione avrei potuto avere una possibilità di crescita e di evoluzione per dare di più alla cittadinanza, per dare di più al mio territorio. C’era invece chi, subdolamente, tramava alle spalle, per ottenere quello strapuntino che probabilmente per tutta una vita non aveva mai potuto conseguire”.

Ha poi parlato del programma elettorale, mettendo al primo posto la salvaguardia del tribunale, la sanità, l’ambiente e il centro storico, per arrivare a una città che metta la persona al centro del sistema “che significa catalizzare le risorse che arriveranno, al bisogno delle persone”. Ha sottolineato Elisabetta Bianchi.

84 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com